Piccola riflessione

1 Gennaio 2007 3 commenti


Cari amici , dopo mesi eccomi qui a scrivere su questo blog.
La vita è strana, ti offre momenti felici, di piena tranquillità, poi, all’improvviso ecco che lo scenario cambia, e ti trovi a dover affrontare situazioni difficili, piene di imprevisti,e, inaspettatamente,
intraprendi un cammino non più lineare,ma irto di ostacoli, ed ecco che si comincia a lottare per ritrovare quella serenità che rimane solo nel tuo ricordo del passato. E’ come quando si guarda un bel quadro in cui è raffigurata una scena bucolica, in cui tutto è calmo e sereno, ma contrasta fortemente col tuo stato d’animo, e così,lentamente si insinua quella malinconia di ciò che non hai, che senti perduto e che vorresti ritrovare in quell’istante. Ma è poi così difficile ritrovare la serenità ? Il sentirsi sgombro da nubi o da nebbie e riuscire a coglire la vita nella sua limpidezza e nella sua bellezza? Poter volare all’interno della propria vita assaporando i profumi diversi che ti emana , guardarla dall’alto solo per un istante cercando di dare il giusto valore alle cose che la attravesano.Stranamente mi sento felice perchè mi rendo conto che la mia vita, vista dall’alto è bellissima: le nubi passano, ma quello che ho seminato e che ha resistito alle intemperie lottando per la vita stessa rimane rigoglioso e, nel guardarlo, mi fa risentire quella quiete interiore che tanto ho cercato.
Vi abbraccio tutti ,cari amici, e vi auguro di poter vivere il Nuovo Anno con serenità.

Momenti di crescita

5 Febbraio 2006 13 commenti


Mi ritrovo ad affrontare da madre insieme a mia figlia maggiore, un periodo difficile,di contrasti, di crescita . Quando ero ragazzina come lei mi sembrava di essere già diventata una donna . Le idee che avevo erano eccitanti solo per il fatto che le sentivo crescere e vivere dentro di me, erano assolutamente mie e il fatto che fossero così diverse da quelle di mia madre le rendevano ancora più speciali. Mi ricordo quella sensazione di libertà che provavo quando camminavo da sola per strada, respiravo profondamente e assaporavo i profumi , mi sentivo felice e dopo un poco triste e depressa, sentivo , dentro di me , quel cambiamento che mi portava ad essere una donna. Vedevo il mondo girarmi intorno e volevo capirlo, prenderlo e saltarci dentro, volevo vivere anche le sue stranezze, perchè tutto mi faceva crescere! Nel suo modo di essere rivedo molto la ragazzina che ero e, adesso, mi ritrovo ad essere io quella persona che dice di fare o no determinate cose,che consiglia, ma anche impone delle regole di vita da seguire. So bene che qualsiasi cosa io dica per lei è sbagliata e che queste regole ai suoi occhi appaiano come una limitazione della libertà e sono proprio io che sentivo così forte il senso di libertà che ai suoi occhi la limito!! Ma quando parlo con lei, le cose che le dico nascono dalle esperienze che ho avuto, dal buon senso e soprattutto dall’amore che ho per lei, ma forse questo lo capirà fra qualche anno ! Pochi giorni fa mi ha comunicato che la sua decisione di non continuare più il Conservatorio .Devo ammettere che , al principio, non avevo preso molto bene questa decisione , mi era venuta una grande tristezza perchè è una pianista con un gran talento, ma ripensandoci capisco che lo studio di questo strumento è veramente impegnativo, ci vuole una buona dose di volontà e pazienza e solo con una grande passione si può reggere il ritmo dello studio che ti impone una scuola come questa, se si somma tutto questo al liceo che sta frequentando…..forse è troppo ! Questa è sicuramente la decisione più importante che lei ha preso nella sua vita. Ho cercato di convincerla a continuare, abbiamo discusso, spero solo che più in là non se ne penta. Adesso è felice e si sente alleggerita da questa responsabilità.Io rispetto questa sua scelta, anche se non la condivido in pieno, perchè sicuramente non l’ha presa con superficialità, ma l’ha meditata ed è maturata dentro di lei in modo consapevole. Nel mio cuore spero che non abbandoni del tutto lo studio del pianoforte, mia figlia è una ragazzina piena di interessi , sicuramente troverà la strada giusta per lei ed io cercherò, con grande pazienza ,di aiutarla a crescere e, anche se in questo momento forse lei preferirebbe essere lasciata da sola ,le starò sempre vicina !!!

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Nella tranquillità….una poesia.

16 Gennaio 2006 11 commenti


Ieri, dopo cena, quando tutti i bimbi erano ormai nel mondo dei sogni e finalmente la casa era immersa nel silenzio, ho acceso il camino e, mentre ascoltavo la rilassante musica di Debussy, ho letto alcune poesie di Pablo Neruda, le conoscevo già, ma soprattutto una, con le sue semplici e vere parole, mi ha toccato profondamente.

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia i colori dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza
per l’incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge, chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una
splendida felicità !

Pablo Neruda

E’ arrivata l’Epifania……

7 Gennaio 2006 10 commenti


Bene ! E’ arrivata la Befana e, come dice il proverbio:” L’Epifania tutte le feste si porta via!” Forse stiamo tornando alla normalità? Lo spero, perchè queste vacanze sono state molto faticose : tutti a casa….le scuole chiuse….il marito partito per lavoro, ed io, chiaramente, con un super lavoro ! In più si è aggiunta la famigerata influenza : mi sento, come si suol dire, una “pezza” !! Ogni tanto vago per la casa in cerca di un posticino tranquillo e silenzioso dove poter riflettere e pensare alle mie cose, ma trovo sempre tutte la stanze occupate da qualcuno che appena mi vede ha delle richieste da farmi:c’è chi vuole da mangiare, chi pretende che gli risolva un complicatissimo problema di matematica,materia di cui sono assolutamente negata, chi mi ripete a raffica: “rosa rosae rosae….”, chi mi corre incontro con le manine tese per essere presa in braccio…..In alcuni momenti, specialmente verso sera, quando cioè sono più stanca, la confusione e la caciara è talmente forte che non riesca neppure a sentire i miei pensieri!!! Allora ecco che lentamente sale con un impeto irrefrenabile la mia urlata: ” Bastaaa,tutti a letto !!” La mia voce deve essere veramente acuta, come dicono le mie figlie, perchè improvvisamente cala il tanto sospirato silenzio e cinque paia di occhi spalancati, mi guardano con aria interrogativa, come per dire ” ma noi non stavmo facendo nulla!!”. Ed eccoli là, i miei cinque figli che mi scrutano per vedere se la mia arrabbiatura mi fosse passata. Mi fanno così tenerezza, dal loro punto di vista veramente non stavano facendo nulla di male: giocavano solamente!! Certe volte ho la sensazione di non riuscire a seguirli tutti, ognuno di loro ha delle problematiche diverse a seconda dell’età, ed io cerco sempre di essere presente, ma talvolta mi scappa qualche cosa. Del resto tento di fare il possibile, sono solo un donna che si sforza di dare, ai propri figli, tutte le armi possibili e gli insegnamenti che potranno poi aiutarli nella loro vita futura.Mi sforzo sempre di essere me stessa e trarre, da quello che ho vissuto, un insegnamento per loro; la mia vita è stata veramente molto ricca di esperienze sia belle che brutte, ed è chiaro che cerco di trasmettere quello che di positivo ho vissuto e, nello stesso tempo, di non farli cadere in errori stupidi che possono però recare molto dolore! Ho avuto la fortuna di poter ricevere questo grande regalo che sono i miei figli, è un dono preziosissimo, ma anche molto fragile, perchè il loro futuro dipende molto da quello che il mio compagno ed io possiamo dare ed insegnare, è una grande responsabilità, ma anche una grandissima gioia vedere che la tua vita continua attraverso i tuoi figli, che puoi trasmettere la tua esperienza, il tuo vissuto alle persone che più ami al mondo. La stanchezza, la fatica che spesso mi attenaglia, viene sempre attenuata dai loro sguardi puri, dagli abbracci e dai baci che mi danno, non mi fanno mai sentire sola, è una splendida simbiosi, reciprocamente ci doniamo tanto amore che ci aiuta a vivere ! E allora, cara Befana, è vero che con te tutte le feste finiscono e si ritorna alla normalità, probabilmente avrò un po’ più di tempo per me stessa, ma ben vengano anche la confusione, le richieste d’attanzione, le stanze occupate, le mie urlate,perchè tutto questo è vita!!

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Buon Anno a tutti !!!!

31 Dicembre 2005 13 commenti


Sinceramente , la fine di un anno , mi mette sempre un po’ di tristezza .
Sono fatta così ! Forse perchè mi da il senso che il tempo scorre inesorabilmente e quello che ho passato non tornerà più così come l’ho vissuto .Del resto questo è un lato del mio carattere presente sin da quando ero bambina : mi affeziono alle cose o alle situazioni e l’abbandonarle per il nuovo mi rattrista molto ! E meglio guardare avanti
e pensare al passato come a qualcosa di positivo , che ti aiuta migliorare
la tua vita . I fatti negativi , gli errori commessi uniti alle cose positive che ho vissuto , devono essere la forza che mi aiuta a crescere , a rafforzare il mio carattere a mgliorare la qualità della mia vita per me stessa e per quelli che ti stanno vicini . L’anno che ho passato, è stato molto faticoso sotto tutti i punti di vista , ma una cosa importante l’ho fatta :
ho ripreso in mano la mia vita che era stata completamente assorbita dal ruolo di mamma . Essere madre di cinque figli , non necessariamente implica l’abbandono del tuo spazio e della tue aspirazioni! Questo problema era presente in me già da tempo ,ma quest’anno , finalmente l’ho affrontato e sicuramente mi sento più serena con me stessa e nei confronti della mia famiglia ! Il futuro……posso sperare che succeda questo o quello ,ma non ho la certezza che ciò possa accadere . Quindi che dire?? Saluto il 2005 con un pizzico di malinconia ( altimenti non sarei io !) e aspetto con curiosità l’ anno nuovo , augurando a tutti i miei amici un 2006 pieno di vita , belle sorprese , armonia e felicità !!!

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

Le nostre 5 stranezze

27 Dicembre 2005 3 commenti


Raccolgo con piacere il testimone di questo divertente gioco.
Le regole sono molto semplici bisogna scrivere 5 nostre stranezze e scrivere 5 bloggers a cui passare il testimone avvertendoli con la dicitura “sei stato scelto ” nel loro blog .
Le mie stranezze sono:

1- La mattina appena alzata e quindi ancora in camicia da notte , esco fuori dalla porta-finestra della cucina , per vedere che temperatura c’è sul termometro .

2- Quando esco di casa , rientro almeno due volte ,perchè mi dimentico qualcosa.

3- Cerco sempre di svegliarmi prima degli altri , così posso bere il caffè nel silenzio.

4- Quando mi arrabbio ,mi dicono i miei figli, io non me ne accorgo, la voce mi divanta molto acuta ( del resto sono un soprano!).

5- Faccio sempre meticolosamente la lista della spesa , peccato che me la dimentico regolarmente a casa !

E adesso passo il testimone a:

Maria
bibo
monimix
Mme Deverià
maryland

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

auguri a tutti!!

24 Dicembre 2005 4 commenti


Carissimi amici blog, grazie di essere passati ogni tanto da qui, anche perche da quanto vedo dal primo giorno che ho impostato questo blog ad ora, mi hanno visitato ben 727 persone e alcune di queste hanno anche commentato i miei post.
Qui a casa sono tutti in fremito, tremanti ed eccitati, aspettano con impazienza babbo natale, e ogni secondo mi sussurrano se il simpatico omone scenderà dal caminetto o busserà semplicemente alla porta!! La prima volta che ho detto alle prime due che questo signore non esisteva, il mio cuore si è sgretolato pensando che anche io credevo a questa festività con tutto il cuore e che un giorno tutto si è dissolto nel nulla e mi sono resa conto del mondo dove vivevo. E’ bello credere che esista qualcuno o qualcosa più grande di noi, ma è assai impossibile che tale credenza possa rimanere intatta nelle nostre menti a lungo.
Il Natale tuttavia, rappresenta il periodo, nel quale la famiglia si riunisce e festeggia con calore la nascita di un piccolo ma grande Bambinello che dona amore a armonia a tutti.
Auguri a tutti
un bacio
amalia
Riferimenti: amalia

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

L’albero di Natale

13 Dicembre 2005 8 commenti


Ieri , con i miei bambini, ho fatto il tanto atteso albero di Natale.
Erano un po’ di giorni che mi girottolavano intorno chiedendomi :” Quando facciamo l’albero ?” Ed io rispondevo sempre che l’avremmo fatto dopo, non specificando bene il momento. Ma , quando finalmente mi hanno visto salire le scale del garage con la scatola dell’albero di Natale , c’è stata un’esplosione di grida felici!! Lo abbiamo montato e ,poi ho cominciato a spostare mobili, divani, lampade , perchè volevo trovare , per l’albero , una posizione un po’ protetta dagli assalti della piccola Elena . Dopo vari tentativi,l’ho rimesso al solito posto di tutti gli anni , rassegnandomi all’idea di dover raccattare palline di Natale da tutti gli angoli della casa!! Dopo di ciò ,abbiamo cominciato a decorarlo : le lucine, le palline colorate, i fili d’argento…..ed ecco fatto ,era l’albero di Natale più incasinato che avessi mai visto , ma anche molto originale !!! Come erano felici, guardavano tutti soddisfatti la loro opera d’arte !
Li osservavo, la felicità che aleggiava intorno a quell’ albero era quasi palpabile ! Volevo anch’io godere di quella gioia , ma il mio stato d’animo non me lo permetteva : infatti sto attraversando un periodo difficile e molto faticoso , e il contrasto che avvertivo tra quello che vedevo e quello che sentivo dentro di me , mi teneva distaccata da quel momento di felicità. Ho cercato ,naturalmente,di nascondere questa mia tristezza , ma il fatto di sentirmi così distante da quella situazione , mi faceva stare ancora più male. E’ come una spirale , ho capito solo adesso che bisogna cercare di non farsi trascinare dal vortice del tuo stato d’animo , specialmente quando è così negativo , perchè ti fa perdere quello che di buono ,di bello, di positivo ti offre la vita. I problemi in un modo o in un altro si risolvono , ma io ho perso l’occasione di vivere quel momento di pura felicità che i miei bambini mi stavano donando !

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

La mia musica

6 Dicembre 2005 3 commenti


Ho ripreso a cantare! Mi ero dimenticata che bella sensazione da il canto.
Non è un luogo comune dire :”Canta che ti passa” ,è proprio vero! Quando canti sei costretto a pensare solo ed esclusivamente a quello che stai facendo ,la tua mente è impegnata ad ascoltare i suoni che emetti , a pensare alle parole che dici, a controllare i muscoli del tuo corpo in modo che tutto sia armonioso e dare a tutto questo un senso di equilibrio musicale. E’ difficile , lo so , ma è proprio per questa difficoltà oggettiva che ti devi impegnare totalmente , che devi sgombrare la mente , lasciare spazio alla concentrazione e riuscire a sentire tutte le sensazioni che ti trapassano per poi ,con l’ aiuto della tecnica , farle diventare musica e trasmettere quello che il compositore voleva esprimere.
La musica è armonia quando la si esegue si diventa parte di questa e almeno, per quanto mi riguarda, mi da un grandissimo equilibrio .
Sto studiando un ciclo di lieder di Schumann :”Frauenliebe und leben” , che tradotto sarebbe :” Amore e vita di donna ” . Sono otto lieder , ognuno dei quali descrive un momento della vita amorosa di una donna, dall’innamoramento, al matrimonio ,alla nascita del figlio fino ad arrivare alla morte del prprio amato e quindi dell’ amore di una vita . La poesia di Chamisso e la stupenda musica di Shumann si fondono insieme in modo meraviglioso e quando canto questi lieder, sento dentro di me lo stato
d’animo di questa donna :sento la sua leggerezza di innamorata,la sua felicità di sposa, la sua tenerezza di mamma ed infine il suo dolore e la sua rabbia per la perdita dell’ uomo amato . E’ un turbinio di sentimenti che mi piacerebbe trasmettere agli altri .La musica mi da tantissimo a livello di emozioni ,di equilibrio ,di impegno e spero di riuscire a trasmettere questo interesse ai miei figli di modo che possano anche loro gioire di questa armonia.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Io e il mio blog

3 Novembre 2005 2 commenti


Vorrei veramente poter passare più tempo sul blog. E’ un po’ di giorni che non scrivo e ne sento molto la mancanza . Spesso quando vivo un’esperienza particolare penso:” Adesso vado sul mio blog e racconto ai miei amici quello che ho vissuto ” . Ho proprio voglia di condividere con voi le mie emozioni, le mie gioie ,i miei pensieri e anche i miei dolori ,ed è ancora più bello leggere i commenti che gli altri ti scrivono, perchè ti fanno sentire che partecipano con piacere alla tua vita. Nello stesso tempo leggere gli altri blog è meraviglioso .I pensieri e le riflessioni che vengono scritte, gli squarci di vita di tante persone ,così diverse tra loro ,che vengono dipinti,ti fanno inevitabilmente riflettere e ti aiutano a crescere. La mia vita ,in questo momento,è un pò complicata : la famiglia mi assorbe moltissimo ,devo giustamente dedicarmi ai miei figli, perchè hanno bisogno di me , della mia presenza costante e del mio affetto,in più ho ripreso a studiare musica e mi sono iscritta di nuovo al Conservatorio !Certo , il canto è sempre stato la mia passione ed anche il mio lavoro , ma ho dovuto sospenderlo per qualche anno ,però adesso, anche se so che sarà piuttosto difficoltoso , voglio arrivare alla laurea ! Mi rendo conto che il tempo che ho a disposizione per me stessa è veramente poco e spesso , quando ho due minuti , sono talmente stanca che non riesco neanche a connettermi !! Spero di riuscire ad organizzarmi bene e quando di sera i bambini dormiranno e la casa sarà immersa nel silenzio riuscirò finalmente a volare nei blog e scirvere i miei pensieri!!

Categorie:Argomenti vari Tag: